lunedì 29 luglio 2013

IL GIOCO ORIGAMI DI MR. M



Quando Mr. M, Sara e Marco sono troppo silenziosi mi preoccupo sempre: è un indizio indiscutibile che stanno macchinando qualcosa alle mie spalle! Così la scorsa sera, quando improvvisamente in soggiorno è calato il silenzio, mi sono un po’ preoccupata. Mi aspettavo per lo meno l’arrivo di un gavettone, invece nulla. Incuriosita sono andata a controllare cosa stavano combinando le mie pesti… e li ho trovati concentratissimi a fare un gioco origami.

Ovviamente erano così concentrati che non si sono accorti che Marco, silenziosissimo, era riuscito ad impossessarsi di un pennarello arancione ed era stato preso da un raptus artistico. Raptus che aveva coinvolto gambe, faccia, mani, bodino e pavimento…

Ma ecco cosa hanno prodotto, ispirandosi ad un gioco trovato su una rivista di Giulio Coniglio:




hanno fatto un quadrato di carta di circa 20x20 cm. Hanno disegnato quadrati e rettangoli, riempiendoli di colore e con gli amici di Giulio Coniglio (con un fumetto che indicava il pegno da fare). Hanno girato il foglio con la parte colorata rivolta verso il tavolo ad hanno piegato la carta in modo che gli angoli del quadrato si ritrovassero tutti al centro del foglio. Hanno quindi girato il foglio e piegato nuovamente gli angoli verso il centro. A questo punto infilando le dita nelle tasche hanno aperto l’origami e iniziato a giocare!


Come si gioca??? E’ semplicissimo: scegli un numero… apri e chiudi l’origami tante volte quanto il numero… scegli un colore e … leggi le istruzioni!!




Ed anche Mr. M è stato contagiato… dovrò aprirgli una rubrica tutta sua!!

 Buon viaggio!!



12 commenti:

  1. Silenzio, in casa mia, è sinonimo di terrore (mio e del papy) e di enorme divertimento per la cucciola.
    Ieri, nella mezz'ora di silenzio che c'è stata in casa (ma di cui io non mi sono accorta perchè indaffarata), ha spezzettato 1 kg di didò in briciole così piccole da sembrare riso ma appiccicose come solo il didò può essere. L'aspirapolvere mi ha guardata e mi ha detto "non ci pensare neanche"...mi veniva da piangere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahaha, è vero: non è tanto il rumnore a mettere i allarme noi genitori, ma il silenzio!!!
      un abbraccio

      Elimina
  2. Ciao Anna, grazie per il tuo pin sugli orecchini "onda" e
    buon divertimento!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prego cara, di niente: sono davvero molto belli! :)

      Elimina
  3. Siete davvero una bella famiglia Anna !!!! Mamma mia quante volte da ragazzina si faceva questo giochino e si scriveva : ti sposerà ,ti bacerà e altre frasi stupidine ma tipiche di quell'età ! Un bacione grande.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hihi, anche io anche io!e sono contenta che Sara si diverta con questi giochi semplici!
      un abbraccio

      Elimina
  4. Fortissimi i tuoi ragazzi!!
    Un abbraccio
    Gio

    RispondiElimina
  5. Hai ragione, quando c'è troppo silenzio è sempre un terno al lotto: cosa staranno combinando???
    Comunque, anche in questo caso "le mode ritornano": ci giocavamo noi a scuola (frasette stupidotte o la versione "paradiso inferno") e ora ci giocano le nostre pesti...
    baci
    Mari

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sìsì, a volte mi stupisco di come certe canzoncine che cantavo da piccola siano ancora in voga! mi piace però che ci sia qualcosa che resta di generazione in generazione!
      un abbraccio

      Elimina
  6. ...che bei ricordi mi passano per la testa vedendo questo giochino.....da piccola mi divertivo molto con questo origami.....
    smackkkk
    Clau

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche io anche io!! è bellissimo vedere come certe cose non tramontano!
      un abbraccio

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...